Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2021

È tempo di calendari!

Immagine
Manca poco più di un mese a Natale e  tra solo 9 settimane inizierà il nuovo anno (il 2022 è dietro l'angolo)! Per i professionisti della stampa e del dopostampa digitale, novembre e dicembre sono mesi fondamentali per una buona chiusura dell'anno, ed è anche il periodo in cui le  richieste di prodotti speciali  esplodono proprio prima delle festività. Giovani nipoti ti chiederanno di preparare album con le fotografie di tutta la famiglia, le mamme vorranno i puzzle personalizzati per i loro figli, le aziende e le associazioni vorranno stampare i loro calendari promozionali, come quelli con tutte le foto dei dipendenti o degli atleti che sponsorizzano. Per poter concretizzare i desideri del Cliente in breve tempo ad un buon prezzo, bisogna avere a portata di mano tutto l'occorrente. Come realizzare il calendario 2022 Per produrre un calendario personalizzato, oltre ad un progetto grafico e ad una stampante, occorrono  una macchina  perforatrice/rilegatrice , spirali meta

Conosci i benefici dell'Industria 4.0?

Immagine
  Se sai come ottenerle, le agevolazioni fiscali possono supportare enormemente la crescita del tuo business (fino al 31 dicembre 2021 puoi beneficiare del 50% di credito d'imposta ! ). Riporto qui di seguito alcune delle indicazioni che puoi trovare sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico relative al Piano Transizione 4.0 e in particolare ai beni strumentali. Perché tu possa  beneficiare del credito d'imposta , i beni  devono possedere caratteristiche tecniche tali da includerli rispettivamente negli elenchi di cui ai richiamati allegati A e B ed essere  interconnessi  al sistema aziendale di gestione della produzione o della rete di fornitura . L'interconnessione  deve  essere certificata  con  una perizia tecnica semplice rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritti nei rispettivi albi professionali o un attestato di conformità rilasciato da un ente di certificazione accreditato. Per i beni di costo unitario di acquisizione non superiore a 300.