mercoledì 23 ottobre 2013

Sleeking!

Lo sleeking è un materiale che si trasferisce sulle aree della stampa ove è presente del toner.
Si presenta avvolto in bobine simili a quelle dei normali film di laminazione e può essere utilizzato su una vasta gamma di plastificatrici, come Excelam, Surelam e Protopic.


La particolare “vernice” che compone lo Sleeking è spalmata su un liner trasparente, che viene rimosso una volta terminato il processo (in automatico su plastificatrici dotate di un riavvolgitore motorizzato oppure, in modo molto semplice, anche manualmente).

Caratteristica peculiare dello Sleeking è quella di combinarsi con i toner utilizzati dalle stampanti digitali che, a contatto con i rulli caldi, tendono a rifondere, catturando il prodotto: sulle porzioni di stampa di colore bianco, prive quindi di toner, non si avrà nessun effetto. In questo caso lo Sleeking rimarrà depositato sul liner e quindi rimosso.


Sleeking si applica come un normale film di plastificazione con il lato da applicare sulla carta rivolto verso l’alto. E’ sufficiente riscaldare il solo rullo superiore ad una temperatura variabile tra i 130° ed i 140° e con una velocità da 1 a 3 (a seconda del tipo di carta, della stampa e della plastificatrice utilizzata). Se si utilizza Excelam Plus, si consiglia di azionare anche le ventole di raffreddamento.
Se la macchina è dotata di rewinder, si può spellicolare lo sleeking direttamente all’uscita della stampa.

Nessun commento:

Posta un commento