mercoledì 23 marzo 2011

Prima a MedPrint 2011

A Roma per l’edizione 2011 del MedPrint presenta le sue esclusive proposte per la finitura della stampa digitale e la piccola editoria, come le plastificatrici SURELAM PRO e PROTOPIC PLUS 520

SURELAM PRO

La plastificatrice a bobina da tavolo dedicata allo stampatore digitale ed alle piccole tirature offset. Surelam Pro è in grado di plastificare sia fronte-retro - con una vasta gamma di spessori di film in poliestere (Perfex® - PET) lucidi e opachi - sia solo sul fronte con lo speciale film a base di polipropilene (Polynex®- OPP), anch’esso disponibile nella finitura lucida e opaca.

Entrambi i film, Perfex® e Polynex® sono disponibili nella versione con collante ULTRABOND®, che garantisce una perfetta tenuta anche sulle stampe digitali a toner caratterizzate da alte coperture di colore e presenza di olio sulla superficie.

Surelam Pro è disponibile in due versioni, da 38 cm e 50 cm, ed è dotata di barra snervatrice per garantire la planarità delle stampe plastificate su un solo lato.

PROTOPIC PLUS 520

La plastificatrice semiautomatica che si abbina alle stampanti digitali“production” ed ai sistemi di stampa offset.

Protopic Plus 520 può plastificare formati carta fino a 52x72cm, sia solo fronte che fronte-retro, con film in polipropilene (Polynex® - OPP) nella versione per la stampa offset o con speciale collante ULTRABOND® per la stampa digitale a toner.

il cuci-piega BOOKLET MAKER

Il Booklet Maker è un cucipiega specifico per un utilizzo di tipo professionale.
Questa macchina è in grado di produrre velocemente fas
cicoli fino a 60 pagine nei formati A6, A5 e A4. Utilizza due punti tradizionali nelle misure 24/6 e 24/8 e i punti Omega ad occhiello, ideali per l’archiviazione dei documenti nei raccoglitori ad anelli.
E’ dotata di 4 caricatori (2 standard e 2 opzionali) per i punti che permettono due posizioni diverse di pinzatura. La produttività è di circa 300 fascicoli all’ora. Un ottimo strumento per il professionista!

la PIEGATRICE 1217 per la carta patinata

1217A è una piegatrice professionale che lavora con una vasta gamma di formati e di spessori di carta. Ha una produttività fino a 9.700 fogli l’ora e può effettuare 6 diversi tipi di piega: 4 con alimentazione automatica e 2 (francese e baronale) con doppio passaggio, di cui il secondo manuale.

E’ dotata di alimentatore automatico e di raccoglitore con nastro trasportatore dei fogli piegati. E’ una delle poche macchine disponibili sul mercato in grado di gestire il formato 30 x 45 cm molto usato dagli stampatori digitali, oltre che i formati standard (A5, A4, A3). Inoltre è possibile regolare la macchina per la piega di formati speciali. La capacità massima di alimentazione è di 250 fogli da 80 gr.

e l’ormai affermato Sistema Tesi Fastback®.







Dopo (la stampa) c’è Prima.

mercoledì 2 marzo 2011

Prima al Paperworld 2011

Questo è il 18mo Anniversario della partecipazione di Prima alla Fiera “Paperworld” di Francoforte.
Molte cose sono cambiate in questi anni, ma ciò che rimane immutabile è l’entusiasmo e l’interesse che la nostra società continua ad avere nella preparazione e nella presenza a questo evento.

Nonostante la crisi economica degli ultimi anni ed il conseguente aumento dei costi, siamo convinti che sia prioritario intensificare la nostra partecipazione agli eventi internazionali.
Anche quest’anno possiamo dire di essere soddisfatti: a parte i nostri prodotti di rilegatura più tradizionali - che in ogni caso, grazie al “Made in Italy” continuano ad avere mercato - abbiamo voluto focalizzare l’attenzione dei visitatori sulla valenza ecologica della nostra gamma PaperLock e sull’importanza di una rilegatura completamente in carta e quindi a bassissimo impatto ambientale.
Tutti i nostri visitatori hanno apprezzato il prototipo della nostra ultima creazione, la “Paperlock Basic”.
Pensiamo che questo nuovo modello, unitamente alle altre macchine PaperLock, Opera 41 e 42, possano nel prossimo futuro essere i veicoli di un nuovo modo di pensare “ecologico” anche nella rilegatura.
Un considerevole ritorno di interesse si è verificato anche nei confronti di altri prodotti, specialmente le linee MyBind e Discobind.
Nei 4 giorni di apertura, abbiamo ricevuto la visita di oltre 20 nostri Distributori Internazionali (tra cui gli amici Australiani e Giapponesi) e partecipato ad incontri con numerosi possibili clienti futuri. Abbiamo inoltre avuto la possibilità di visitare gli stand di alcuni dei nostri principali fornitori esteri.
Nel complesso Paperworld 2011 ci ha dato nuovi stimoli per una ulteriore positiva fiducia nel futuro.

[Ezio Oberti]