martedì 29 settembre 2020

Le 6 regole per realizzare un astuccio perfetto

Nel nostro showroom di Milano e con i nostri Clienti abbiamo scoperto che bastano alcune semplici regole per garantire la precisione di taglio, per snellire la produzione e aumentare la qualità del prodotto finito. 

Come in ogni cosa, se si seguono i passaggi con attenzione, si ottengono i risultati.

Oggi condivido con te 6 consigli per produrre velocemente e facilmente un astuccio con un plotter da taglio

1.

Due colori diversi per le linee da cordonare e da tagliare 

 
linee di 2 colori diversi

Quando crei la grafica e le linee dei tracciati ricordati di creare più livelli, differenziando il colore delle linee di taglio e cordonatura, in questo modo a ciascun colore assegnerai l'utensile e le impostazioni adeguate. Nell'esempio qui a fianco: le linee rosse sono quelle da tagliare, le linee blu sono quelle da cordonare. 

2.

La lama giusta 

Esistono diverse tipologie di lame che si possono utilizzare. Gli elementi che fanno propendere per una o per l'altra sono: lo spessore e la durezza del materiale, la tipologia di taglio (passante o mezzotaglio) e la piccolezza dei dettagli.
Quelle con angolo di 30° sono indicate per il mezzotaglio o materiali sottili, quelle con angolo di 60° sono adatte per tagliare materiali più spessi.

 
scelta della lama

3.

Il tappetino più adatto 

 
tappetini

In alcuni plotter flatbed è possibile cambiare il tappetino sul piano aspirato.
Per i lavori di cordonatura e taglio passante è meglio utilizzare tappetini di feltro che non fanno resistenza alla punta di cordonatura, per i lavori di mezzotaglio sono più indicati i tappetini con i fori che essendo più lisci e planari permettono un taglio più preciso.

4.

Uno strato di protezione 

La plastificazione protegge la carta e evita che il sottile strato di toner stampato si sgretoli sotto la cordonatura. Oltre al lato pratico, c'è anche un vantaggio estetico: il film può essere lucido, opaco o con una finitura morbida come la seta. Quest'ultimo film può essere ristampato e nobilitato.

 
scatola finita nobilitata

5.

Nobilitazione oro, argento, metal e lucido

 
tappetini

Aggiungere loghi, decorazioni, testi nobilitati può aumentare notevolmente il valore della stampa.
Con lo Sleeking, che si lega chimicamente al toner, crei dettagli in oro, argento, colori metal, lucido, hologram e bianco in riserva.
Plastificando la carta con Silkfeel puoi aggiungere più strati di nobilitazione.

6.

QR code per personalizzare

Oltre alle diverse finiture che con cui personalizzare la stampa, si può aggiungere  all'astuccio, al packaging e ai biglietti sagomati, un ulteriore elemento che collega il mondo reale della carta al mondo virtuale del web.

Si tratta di un QRcode speciale: un Aq.plus, che è collegato ad un menù specifico interattivo e che aggrega contenuti multimediali. 
Inquadra o clicca l'esempio

 
AQplus

venerdì 12 giugno 2020

Come realizzare maschere di carta con il plotter

Mascherina personalizzata in carta filtrante?
Si può fare!

Ecco la ricetta

1. Stampa 
Scegli una carta di pura cellulosa e con un'alta percentuale di cotone, studiata in modo tale da rendere l'ambiente sfavorevole per i virus. È importante che sia atossica e quindi idonea al contatto prolungato con la pelle.
Stampa e personalizza la tua mascherina con il tuo logo, con una scritta o con una grafica e sarai immediatamente riconoscibile!
2. Taglia col plotter 

Posiziona il foglio stampato sulla superficie aspirante del plotter in piano e a questo punto ci pensa la lama del plotter a tagliare in meno di un minuto la tua mascherina!
3. Indossa

La mascherina di carta filtrante è morbida e leggera e si adatta alla forma del volto per proteggerti al meglio.
Indossala...sembra quasi di non averla!




https://youtu.be/BI8jqdQFKuw

Il plotter da taglio ShapeCut TP500 che vedi nel video è in grado di leggere i crocini ed il codice a barre associato alla fustella digitale della mascherina.
Grazie al suo piano aspirato, la carta rimane in posizione durante il passaggio della testina di taglio.

Se sei interessato a saperne di più contattaci scrivendo a marketing@primabind.com.

martedì 12 maggio 2020

Ecco le grafiche per realizzare i tuoi cartelli

I supermercati, gli uffici pubblici, le sale d'attesa, le aziende si stanno attrezzando per comunicare al meglio le norme di sicurezza alla propria clientela e ai propri dipendenti e fornitori.
I cartelli informativi sono infatti uno dei prodotti stampati più richiesti al momento.
E con un semplice accorgimento, si possono rendere anche "sicuri".

Infatti la preoccupazione potrebbe essere: come si possono disinfettare i documenti stampati senza rovinarli?    


                    

Ed ecco la risposta: 
Proteggendoli con uno strato di plastica che li avvolge interamente "incapsulandoli", isolandoli e permettendo di pulirne la superficie.
La stampa è completamente "sottovuoto", protetta da qualsiasi infiltrazione esterna. In questo modo si possono pulire i cartelli in modo semplice e veloce.

Per iniziare fin da subito a produrre i cartelli che si possono sanificare, ti proponiamo i file delle grafiche che puoi scaricare cliccando qui.
Potrai scaricare i file vettoriali per modificare le grafiche come preferisci (cambiando i testi, modificando i colori) e personalizzarle inserendo il tuo logo oppure utilizzare le immagini jpg per i tuoi materiali di comunicazione/pubblicità.



Abbiamo anche pensato che  per realizzare concretamente i cartelli "sicuri" potrebbero esserti utili le plastificatrici a pouches, specifiche per l'incapsulazione dei fogli stampati, e per sostenerti c'è una nuova promozione dedicata a te.
Se può interessarti ricevere un'offerta, contattaci scrivendo a info@primabind.com.


lunedì 11 maggio 2020

Cosa occorre per tagliare le visiere di protezione

Con i plotter da taglio puoi realizzare davvero moltissimi oggetti.

Puoi trasformare del vinile colorato, dei cartoncini, dei fogli patinati, del PET, dei fogli magnetici, dei fogli plastificati e nobilitati in: 
- adesivi e prespaziati
- etichette
- astucci
- gadget magnetici
- cartelline portadocumenti

e... schermi protettivi come quello che vedi qui sotto.

 

Cosa occorre per realizzarle?
Fogli di PET da tagliare, un plotter da taglio Prima e una fustella digitale!

Ed ecco la bella notizia: per l'occasione regaliamo la fustella della visiera e della fascia in modo che tu possa iniziare a produrre questi schermi protettivi fin da subito. 
Un'idea può essere quella di personalizzare le visiere stampando un logo o il nome di chi la indosserà, essendo un dispositivo personale è bene non scambiarsela!

Per vedere il risultato finale puoi guardare il video del plotter da taglio ShapeCut TPA500 mentre taglia le visiere protettive, semplicemente cliccando qui.


giovedì 7 maggio 2020

È tempo di sanificare!

Sappiamo come per la ripartenza sia indispensabile la sanificazione: l'igienizzante è per pulire le mani, i prodotti a base alcolica sono per sanificare gli ambienti, ma come si possono disinfettare i documenti, i menù e i cartelli informativi?     
Proteggendoli con uno strato di plastica che li avvolge interamente "incapsulandoli", isolandoli e permettendo di pulirne la superficie.
L'incapsulazione consiste nell'utilizzo di tasche già preparate nel formato definitivo chiamate pouches, nelle quali vanno inserite le stampe da plastificare. Questa soluzione consente di plastificare velocemente ed ottenere un prodotto finito già rifilato.
La stampa è completamente 'incapsulata' e protetta da qualsiasi infiltrazione esterna. In questo modo si possono pulire i cartelli in modo semplice e veloce.

Abbiamo pensato che potrebbero esserti utili le plastificatrici a pouches, specifiche per l'incapsulazione, e per sostenerti c'è una nuova promozione.

Per contribuire a sostenere questo cambiamento, abbiamo pensato di aggiungere all'acquisto di una plastificatrice a pouches, tra quelle che puoi vedere qui sotto, un kit di materiale.

In questo modo potrai iniziare a produrre i cartelli che si possono sanificare!

Quanti cartelli puoi produrre
con il materiale in omaggio?

- Calcolati utilizzando pouches standard in formato A4 spessore 80 micron -

Image
HEA4 - luce 240 mm
Image
HEA3 - luce 350 mm
Image
MYJOY - luce 320 mm
Image
LAMEX 325 - luce 325 mm
Image
PHOTONEX SYNC 325 - luce 325 mm
Image
LAMIART 470 LSI - luce 470 mm
Per avere maggiori informazioni o richiedere la tua offerta speciale, contatta il tuo Responsabile di Zona oppure scrivi a info@primabind.com cliccando qui:

lunedì 4 maggio 2020

Come realizzare visiere protettive con i plotter Prima

Eccoci di nuovo a cercare delle soluzioni creative per far fronte a questa situazione che ci sfida ogni giorno con nuovi cambiamenti.

Sappiamo che ci sono diverse misure per salvaguardare la nostra salute e quella di chi ci circonda, una tra queste è il rispettare la distanza sociale di almeno un metro, ma è importante evitare anche di toccarsi il viso, per quanto possibile, con particolare riferimento a occhi, naso e bocca. 
Mi ha stupito che ci si tocca il viso ben 23 volte in un'ora!

Come possiamo proteggerci da noi stessi?
Intanto cerchiamo di non toccarci il viso. Un gesto naturale, meno semplice da eliminare di quanto possa apparire in un primo momento.
Nel nostro ambiente lavorativo, durante le attività quotidiane, mentre parliamo con i nostri colleghi, come possiamo rispettare questa indicazione? 

Una soluzione possibile è quella di schermare il nostro viso 



Dotiamoci di una visiera protettiva con fascia che si adatta alla circonferenza del nostro capo. Questo dispositivo si può realizzare interamente con i plotter da taglio Prima.

Con Shape Cut TPA500 in un'ora puoi realizzare più di 100 visiere protettive!

 Puoi vedere tutto il processo, dal taglio della visiera a quello della fascia partendo da un semplice foglio trasparente in PET, cliccando qui:



Con i plotter da taglio puoi realizzare adesivi, etichette, astucci, cartelline, e adesso anche schermi protettivi.

giovedì 23 aprile 2020

Incapsulare per proteggere e sanificare la carta stampata


Esistono diversi sistemi che effettuano l'incapsulazione, cioè plastificano ermeticamente i fogli stampati su tutti e 4 i lati.
Ciò garantisce la protezione da qualsiasi infiltrazione di umidità che causerebbe danni alla stampa e al supporto stampato.


Questo metodo permette anche di igienizzarne e disinfettarne la superficie dei documenti preservandone l'integrità.

Cosa possiamo utilizzare per incapsulare?


Le plastificatrici a Pouches
Le plastificatrici a Pouches sono il sistema più semplice per incapsulare velocemente in formato A6, A5, A4, A3. Si utilizzano delle "tasche" (ho sentito qualcuno chiamarle anche "foderine") di film già tagliato nel formato che serve e che, dopo aver posizionato il foglio all'interno, si inserisce sotto i rulli riscaldati.

Il risultato: una stampa plastificata dai bordi sigillati e con un sottile bordo trasparente intorno (di circa 3 mm).


La plastificatrice automatica Al Meister
La plastificatrice Al Meister è invece un modello di plastificatrice a bobine dalla tecnologia avanzata che permette di ottenere una stampa incapsulata, ma senza utilizzare "tasche" già costruite e... che lavora in perfetta autonomia.
È dotata infatti di un vassoio di alimentazione che ospita fino a 200 fogli da 80 gr e di un vassoio di raccolta.
L'operatore posiziona i fogli stampati nel primo vassoio, essi poi passano automaticamente sotto i rulli riscaldati che permettono di applicare il film protettivo e di sigillare i 4 margini.

Si possono ottenere stampe incapsulate con un bordo trasparente di qualche millimetro (come con le Pouches) oppure stampe incapsulate rifilate "al vivo".



Per vedere come funzionano i 2 sistemi clicca qui.